La Domenica Ambrosiana

Attraverso un velo d'ombra, di attesa e di dolore, oggi celebriamo un'altra «Festa di tutti i Santi». Il Purgatorio è vigilia a Paradiso. E le grandi, splendide giornate di Cristo Re e dei suoi Santi, dal loro alto cielo, riverberano su questa Anime benedette e predestinate una Liturgia di conforto e di speranza. Come un volo di Colombe, partite...

Dopo il Re, sulla via trionfale, passa il suo Esercito. E' come una mirabile rivista, piena di letizia e di splendore (Ingr. ecc.). Assistendo alla solenne sfilata, la santa Liturgia tenta numerarne le schiere senza fine e descriverne i trofei di gloria e di vittoria. E dopo aver contato i centoquarantaquattromila «segnati» delle Dodici Tribù...

Nel Ciclo dell'Anno Liturgico, questa è una delle Feste più belle. Oggi, dalla storia, affiora nel rito la data natalizia della Chiesa Cattedrale Milanese, che è, nella grande Arcidiocesi, Madre e Regina di tutte le altre Chiese. Perciò, questo "giorno di battesimo" del Duomo è festa cattolica, apostolica, romana. Una Chiesa Cattedrale, infatti, è...

A ben considerare questa Liturgia si possono ricavare frutti di ammonimento e di conforto. Oggi sarebbe suonata l'ora del Giudizio Universale. Gli "uomini della legge" ovvero "le spie" del peccato e del castigo hanno colto il Mondo in fallo. Non c'è più scampo, la Legge parla chiaro e pone un atroce dilemma: o muore il peccatore o muoio io....

Festa istituita a seguito della strepitosa vittoria di Lepanto riportata sui turchi il 7 ottobre 1571. Fu dapprima prescritta da Gregorio XIII ad alcune chiese in seguito estesa a tutta la cattolicità da Clemente XI in riferimento alla nuova vittoria sui turchi in Ungheria nel 1716.

Questa potremmo chiamarla: Domenica di misericordia. Come, infatti, è nostra profonda realtà e verità l'essere tanto inclinati al male ed al peccato, così, oggi la santa Liturgia ci rivela che la misericordia del buon Dio è sconfinata: fino ad un perdono, che coroni anche un tardo ritorno.

18 La mattina dopo, mentre rientrava in città, ebbe fame. 19 Vedendo un fico sulla strada, gli si avvicinò, ma non vi trovò altro che foglie, e gli disse: «Non nasca mai più frutto da te». E subito quel fico si seccò. 20 Vedendo ciò i discepoli rimasero stupiti e dissero: «Come mai il fico si è seccato immediatamente?». 21...