La Domenica Ambrosiana

L'odierna Domenica, con le quattro seguenti, prende il suo nome dalla Decollazione di S. Giovanni Battista, festeggiata al 29 d'Agosto. L'avvenimento è un segno dei tempi e, come un cippo stradale, mostra il progresso del Regno di Dio. Il grande e mondiale rinnovamento è giunto al suo punto più alto. Tra non molto sarà al suo fine. "Ecco, io creo...

Questa Domenica ha un significato terribile. La condanna dei cattivi è un avviso per i buoni. Chi rifiuta l'invito di Dio, si chiude una porta da sé. Perché il suo posto sarà preso da un altro più grato di lui. La sala del convito sarà piena, ed egli non potrà più entrare (Vang.). La Chiesa, perciò, ci esorta ad illuminarci...

La pagina liturgica d'oggi è molto fine e consolante. Considerando la nostra miseria tanto profonda e sempre insorgente, quasi la si vede del tutto inguaribile. (Ingr., Lez., Ep., Postevang., Off.). Ma dopo la desolante diagnosi, ecco la rivincita della Salvezza di Dio. «Infelice ch'io sono! Chi mi libererà da questo corpo di morte? La Grazia di...

La Liturgia scultorea d'oggi incide sulla Chiesa a parole di marmo che la salvezza è sicura per chi proprio la vuole. "Vita vivet!" essa dice, con antica e magnifica espressione, del peccatore che vuole convertirsi. "Vivrà, non morrà!" (Lez.).