La Domenica Ambrosiana

Dopo il Re, sulla via trionfale, passa il suo Esercito. E' come una mirabile rivista, piena di letizia e di splendore (Ingr. ecc.). Assistendo alla solenne sfilata, la santa Liturgia tenta numerarne le schiere senza fine e descriverne i trofei di gloria e di vittoria. E dopo aver contato i centoquarantaquattromila «segnati» delle Dodici Tribù...

La misteriosa sapienza della Chiesa chiude l'Anno Sacro, incoronandolo di gloria. La Liturgia entra in Paradiso, ove la Chiesa militante diviene trionfante. A capo del vittorioso corteo oggi passa Cristo Re. Egli compare in tutta la sua meravigliosa onnipotenza redentrice, che nel lento e lungo ordine dei secoli va realizzando il Regno vastissimo...

Nel Ciclo dell'Anno Liturgico, questa è una delle Feste più belle. Oggi, dalla storia, affiora nel rito la data natalizia della Chiesa Cattedrale Milanese, che è, nella grande Arcidiocesi, Madre e Regina di tutte le altre Chiese. Perciò, questo "giorno di battesimo" del Duomo è festa cattolica, apostolica, romana. Una Chiesa Cattedrale, infatti, è...

A ben considerare questa Liturgia si possono ricavare frutti di ammonimento e di conforto. Oggi sarebbe suonata l'ora del Giudizio Universale. Gli "uomini della legge" ovvero "le spie" del peccato e del castigo hanno colto il Mondo in fallo. Non c'è più scampo, la Legge parla chiaro e pone un atroce dilemma: o muore il peccatore o muoio io....

Festa istituita a seguito della strepitosa vittoria di Lepanto riportata sui turchi il 7 ottobre 1571. Fu dapprima prescritta da Gregorio XIII ad alcune chiese in seguito estesa a tutta la cattolicità da Clemente XI in riferimento alla nuova vittoria sui turchi in Ungheria nel 1716.

Questa potremmo chiamarla: Domenica di misericordia. Come, infatti, è nostra profonda realtà e verità l'essere tanto inclinati al male ed al peccato, così, oggi la santa Liturgia ci rivela che la misericordia del buon Dio è sconfinata: fino ad un perdono, che coroni anche un tardo ritorno.

Attraverso la Liturgia, trasparente e visiva, di questa Domenica, la grande contraddizione tra la Chiesa ed il mondo si fa più marcata. Il Ciclo finale dell'Anno Liturgico va tingendosi a foschi colori. Dopo la salvezza degli eletti, viene la condanna dei peccatori. Infatti, anche la Chiesa costruisce o distrugge; salva o uccide. Per i buoni è...

18 La mattina dopo, mentre rientrava in città, ebbe fame. 19 Vedendo un fico sulla strada, gli si avvicinò, ma non vi trovò altro che foglie, e gli disse: «Non nasca mai più frutto da te». E subito quel fico si seccò. 20 Vedendo ciò i discepoli rimasero stupiti e dissero: «Come mai il fico si è seccato immediatamente?». 21...

L'odierna Domenica, con le quattro seguenti, prende il suo nome dalla Decollazione di S. Giovanni Battista, festeggiata al 29 d'Agosto. L'avvenimento è un segno dei tempi e, come un cippo stradale, mostra il progresso del Regno di Dio. Il grande e mondiale rinnovamento è giunto al suo punto più alto. Tra non molto sarà al suo fine. "Ecco, io creo...