PENTECOSTE                            Grande Rivelazione

31.05.2020

Il profondo travaglio dell'Anno Liturgico raggiunge quest'oggi il suo altissimo premio. Una Vita Divina si riversa dal cielo su tutta la terra. E' vento impetuoso che scende dall'Alto per una nuova creazione del mondo (Ingr., Lez., Salm., Ep., ecc.).

La Chiesa si scuote, si agita, si muove, si slancia alle sue conquiste. Dopo il Natale, età della fede, e dopo la Pasqua, primavera di speranza, suona finalmente per lei la stagione di vita, che viene da Dio, la carità. Come un fiume, le sgorga dal seno quest'«acqua viva», le cui onde irrompenti andranno per tutta la terra. E noi di Domenica in Domenica vedremo le meraviglie di verità e d'azione, che appariranno nella Chiesa di Cristo. Egli, infatti, l'ha detto: «il Paraclito Spirito Santo vi insegnerà tutto!» (Vang.).


Letture: Atti degli Apostoli 2, 1-11

San Paolo ai Corinti 12, 1-12


Vangelo secondo Giovanni 14, 15 - 27

15 Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; 16 e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, 17 lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. 18 Non vi lascerò orfani: verrò da voi. 19 Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. 20 In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. 21 Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».
22 Gli disse Giuda, non l'Iscariota: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi, e non al mondo?». 23 Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. 24 Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.
25 Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. 26 Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. 
27 Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore.