I DOMENICA DI QUARESIMA      Tempo di guerra

01.03.2020

La Quaresima si apre come una grande arena di combattimento. (Vang.). Sono di fronte Cristo e Satana, e, con loro, tutto il mondo, che a poco a poco si divide in due schiere: quelli "con Dio" e quelli "senza Dio". Il digiuno è il "regime di guerra", ovvero "la legge marziale" di questi giorni di lotta. Anzi, la Chiesa chiama il tempo quaresimale d'astinenza "sacramento o mistero" (Oraz. sull'Offerta); perché sotto le apparenze del digiuno contiene veramente il Divin Verbo "pane degli Angeli e delle umane menti". (Prefazio). Infatti, di Domenica in Domenica noi siamo iniziati al "Regno dei Cieli"; e il digiuno corporale è un cibo spirituale che ci trasforma in esseri di cielo. Separandoci dal mondo e dal peccato (Lez., Ep.), noi aderiamo a Cristo, Maestro e Capitano. Perciò essendo noi di Cristo e Cristo di Dio, noi diventiamo, con lui, coeredi dei suoi divini destini di vittoria. (Ingress., Salmello, Offert., Confr.).

Letture: Isaia 57,21; 58, 1-12

San Paolo ai Corinti 6, 1-19

Vangelo secondo Matteo: 4, 1-11

1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per esser tentato dal diavolo. 2 E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame. 3 Il tentatore allora gli si accostò e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, di' che questi sassi diventino pane». 4 Ma egli rispose: «Sta scritto:

Non di solo pane vivrà l'uomo,

ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».

5 Allora il diavolo lo condusse con sé nella città santa, lo depose sul pinnacolo del tempio 6 e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta scritto:

Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo,

ed essi ti sorreggeranno con le loro mani,

perché non abbia a urtare contro un sasso il tuo piede».

7 Gesù gli rispose: «Sta scritto anche:

Non tentare il Signore Dio tuo».

8 Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse: 9 «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». 10 Ma Gesù gli rispose: 

«Vattene, satana! Sta scritto:

Adora il Signore Dio tuo

e a lui solo rendi culto».

11 Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano.